7.11.05

Serie A - Il grande scazzo

Nessuno ne ha parlato sui giornali (almeno di quelli che ho letto), ma uno degli aspetti scandalosi della vicenda Bonolis vs. redazione sportiva di Mediaset è il fatto che il conduttore di Serie A, nel suo delirio di una populistica onnipotenza demagogica (e cattiva), abbia messo in mezzo la storia di un'emergenza di sangue per una signora romana (che per fortuna ora sta bene) di cui lo stesso aveva parlato al telefono la settimana scorsa. Per così dire: "Voi mi attaccate mentre qui si salvano delle vite". Qualora lo vogliate eufemisticamente disgustoso.

P.s.: Ecco come Dipollina commenta (genialmente) su Repubblica il caso Bonolis.

"Il quadro complessivo è quello di un'azienda in cui l'uomo di punta è scontento, fa casino, non rende per quanto dovrebbe, la dirigenza non sa che pesci pigliare e poi cede di schianto in favore del reprobo sollevando lo scontento di tutti gli altri, concedendogli tutto, anche gli spostamenti, con la conseguenza che i panni sporchi si lavano in pubblico, mentre intanto i risultati di stagione languono, anzi sono pessimi.

Ma adesso basta parlare dell'Inter e torniamo a Bonolis [...]".

1 commento:

scheda bianca ha detto...

geniale dipollina