17.10.08

Cattivo gusto

So bene che per motivi di casta non si deve parlar male dei giornali, soprattutto se sei un giornalista che lavora per la concorrenza. Ma scrivere, come fa oggi Panorama, che "Saviano sarà anche sotto scorta però ha fissa dimora su Facebook", ironizzando dunque su uno stato di prigionia di fatto (per altro a pochi giorni da una promessa di morte), è decisamente di cattivo gusto.

P.s.: per meglio contestualizzare, segnalo che l'articolo in cui è contenuta questa frase è un pezzo su Facebook e non su Saviano.

2 commenti:

Alessandro Calderoni ha detto...

Grazie per avermi letto e per la tua puntuale nota: mi permetto di esprimerti il mio punto di vista. Non era ironia fine a se stessa ma pura constatazione "alleggerita". Senza secondi fini, certamente priva di buonismo ma anche sufficientemente asettica. Nessuno scandalo, nessun orrore. Il tuo richiamo al mio cattivo gusto è del tutto lecito per quanto profondamente soggettivo, anche se mi lascia in bocca un retrogusto vagamente demagogico.
Alessandro Calderoni (cioè la persona che ha firmato il servizio su Panorama)

Federico Ferrazza ha detto...

Ciao Alessandro, non ho provato alcun orrore o scandalo. Ho trovato quella frase - in un momento in cui molti (anche nelle istituzioni) accusano Saviano di protagonismo - solamente fuori luogo. E' chiaro che si tratta di un parere personale e infatti l'ho scritto sul mio blog e non su un giornale. Non penso di essere stato demagocico, ma solo critico. Per il resto, comunque, complimenti per il servizio.
Saluti
F.